loading...

Acqua e limone per dimagrire: i pro e i contro

Una cura dimagrante a base di acqua calda fatta con costanza e limone può dare risultati insperati

Acqua e limone per dimagrire? Ebbene sì, pare proprio che funzioni. Acqua calda e limone presi tutti i giorni per perdere peso e rafforzare le difese immunitarie: la scoperta è recente ed è considerata una delle tecniche più efficaci per dimagrire in modo assolutamente naturale e pressoché gratis. Il pensiero va a tutte quelle persone, e sono tantissime, e sono per lo più donne, che spendono tanto tempo e tanti soldi per dimagrire.

Adesso possono rilassarsi e ottenere gli stessi risultati – o forse anche risultati migliori – senza dovere svenarsi con programmi dietetici lunghi e costosi. Come? Semplicissimo: basta diluire del succo di limone in acqua e berlo giornalmente. Questo è il segreto! Però (c’è sempre un però) va anche sottolineato che questa salutare abitudine per produrre tutti i propri effetti deve essere abbinata a un regolare esercizio fisico.

Ma non è finita qui, perché il “cocktail” di acqua e limone non aiuta soltanto a dimagrire, ma apporta anche altri importanti benefici, al punto che se ne può parlare come di un vero e proprio elisir di lunga vita. Vediamoli. Innanzi tutto l’acqua naturale con il limone ha proprietà antisettiche, poiché diminuisce il rischio di infezione dei tessuti.

Il consumo di acqua e limone ha inoltre un effetto disintossicante naturale per tutto il corpo, aiutando a depurarlo delle tossine accumulate. Ancora: acqua e limone aiutano il processo digestivo e prevengono la stitichezza. Possono anche curare il bruciore di stomaco, che spesso a lungo andare può provocare altre spiacevoli patologie.

Un bicchiere di acqua e limone contiene grandi quantità di vitamina C e sali minerali, come potassio, magnesio e calcio, considerati fondamentali per il benessere psico-fisico. Infine, la coppia acqua calda e limone sviluppa e stabilizza la capacità immunitaria, soprattutto quando ci sono influenza o raffreddore.

Come usare l’acqua e limone per dimagrire – La mattina al risveglio bere un bicchiere d’acqua calda con limone e miele. Non solo ti sentirai rinascere, ma aiuterai ad attivare il tuo sistema digestivo. Questo perché il limone contiene una discreta quantità di fibra di pectina, che aiuta ad assorbire rapidamente lo zucchero nel sangue. Questa fibra serve anche a ridurre gli attacchi di fame, ed è per l’appunto questo il meccanismo attraverso il quale si realizza il dimagrimento: non avendo più molta fame, mangerai di meno e perderai peso. E quindi invece di sopprimere lo stimolo della fame con caffè o tè, ti basterà bere un bicchiere di acqua e limone!

Limone e tè verde – Il limone può anche essere abbinato al tè verde in modo da moltiplicarne gli effetti. È infatti possibile aggiungere il limone al tè verde e berlo durante tutta la giornata. Questo aiuterà e stimolerà notevolmente la perdita di peso. È ampiamente risaputo che tè verde e limone sono un’accoppiata vincente quando si tratta di perdere peso.

Un altro trucco per perdere peso è bere tutti i giorni del tè con aceto di mele e limone. La “medicina” avrà magari un sapore non proprio esaltante, ma insieme al bere sempre e comunque tanta acqua tutti i giorni vi aiuterà a perdere peso più in fretta. E c’è anche la dieta del limone per dimagrire in una settimana: è ideale da fare in autunno, perché è disintossicante, aiuta ad eliminare le tossine nocive e a fortificarsi contro le malattie. Il merito, ovviamente, è tutto della vitamina C, che stimola le difese immunitarie.

Va inoltre ricordato che il limone possiede anche delle proprietà antiossidanti e rende più facile il transito intestinale e quindi l’eliminazione delle scorie.

Per depurare l’organismo occorrono circa 30 cl di acqua e 2 cucchiai di succo di limone. Si possono aggiungere 2 cucchiai di sciroppo d’acero, un po’ di cannella e un pizzico di peperoncino di Cayenna.

La dieta del limone è un programma alimentare molto seguito che permette di dimagrire in una settimana cominciando con una dieta d’urto di 3 giorni: dopo i primi 3 giorni a base di detox, infatti, si possono perdere persino 3 chili in 7 giorni. È quindi una dieta perfetta per chi vuole ottenere una pancia piatta last minute, dimagrendo in tempo per affrontare serena la prova costume.

Un esempio di dieta del limone – Appena sveglia: un bicchiere di limonata con acqua tiepida. Colazione: macedonia con 5 frutti rossi (mirtilli, fragole, lamponi, more, ciliegie) più una mela o una pera più una manciata di mandorle fresche, non tostate e non salate. Spuntino: 1 bicchiere di limonata più una manciata di semi di girasole o di zucca o in alternativa ancora mandorle Pranzo: insalata di legumi condita con succo di limone e olio extravergine d’oliva. Aggiungere zenzero fresco a piacere per ottenere un maggior effetto disintossicante e digestivo Spuntino: verdure crude (cetrioli, ravanelli, finocchi) più 1 bicchiere di limonata

Cena: pesce alla griglia con succo di limone più verdure fresche lessate 2 ore prima di andare a letto: 1 bicchiere di limonata tiepida.

Le controindicazioni – La dieta del limone è una dieta molto severa e non deve andare oltre un mese. Come tutte le diete rigide, non funziona più non appena si smette di seguirla, e si tende a riprendere i chili persi sbilanciando i valori nell’organismo. È poco varia, privilegia solo carni bianche, pesce magro (lessato o alla griglia), frutta e verdura, e può quindi annoiare presto, creando stanchezza cronica, problemi di concentrazione, malumore. È uno dei tanti motivi per cui va seguita per poco tempo. Prima di intraprenderla ti consigliamo vivamente di sentire un bravo nutrizionista o il tuo medico di fiducia.

Guarda Anche:
CONDIVIDI